Home page > Torrentismo
Torrentismo

Torrentismo

Torrentismo

Il Canyoning o Torrentismo è un'attività outdoor che ha lo scopo di discendere con tecniche specifiche il corso dei torrenti di montagna superando, con l’ausilio delle corde, i salti, i meandri, i gorghi e le cascate che il corso d’acqua ha creato incidendo profonde gole o forre.
Non serve essere esperti per vivere questa emozione e nemmeno possedere particolari abilità, basta avere uno spirito avventuroso, avere voglia di camminare e stare in mezzo alla natura, non avere particolari impedimenti fisici o paura delle altezze.
Con il supporto di una guida specializzata e competente, che fornisce tutta l’attrezzatura necessaria e vi accompagna in questa avventura, il divertimento e l’adrenalina sono assicurati.
Si può praticare il canyoning tutto l'anno anche se il periodo più indicato va dalla primavera all'autunno, periodo in cui le temperature sono più gradevoli. Per motivi legati alla sicurezza la discesa delle forre è comunque legata alla presenza di condizioni meteo idonee.
Nell'Appennino Umbro Marchigiano è possibile scendere varie forre che richiedono un impegno e dei tempi di discesa diversi a seconda della difficoltà e della stagione, per iniziare vi consigliamo la Forra di Rio Freddo ( Monte Cucco ) e la Forra del Presale ( Monte Nerone ). Questi itinerari sono di difficoltà media sono adatti anche a chi ha poca esperienza di attività all'aria aperta ma vuole vivere un'esperienza adrenalinica. (Su richiesta è possibile effettuare la discesa delle principali forre dell’Appennino Centrale)
È possibile effettuare il percorso tutti i giorni con prenotazione obbligatoria con un minimo di due persone
Età minima consigliata 14 anni, minorenni accompagnati da adulti.
Durata di 4-5 ore ( compreso percorso di avvicinamento esterno)
Costo 45 euro a persona e 40 euro ridotto.
Il materiale tecnico necessario, ad eccezione dell’abbigliamento personale, verrà fornito dalla guida.
Abbigliamento consigliato : nella stagione calda la forra può essere discesa indossando il normale abbigliamento da escursionismo; pantaloni lunghi leggeri preferibilmente, scarpe meglio se da trekking (comunque comode con suola scolpita, possibilmente alte), t-shirt in tessuto traspirante, guanti da giardinaggio (non obbligatori ma meglio averli), zainetto contenente acqua e cibo, una maglia a maniche lunghe (Pile o felpa da portare in caso di soste per non sentire freddo) e una giacca vento o k-way. Abbigliamento di ricambio completo (comprese scarpe e intimo) e asciugamano da lasciare in macchina per il ritorno, visto che quasi sicuramente ci si bagna, per lo meno fino al petto.

Speleologia, si svolge nelle ampie sale della Grotta di Monte Cucco in un facile percorso appositamente realizzato. Dopo un briefing con la guida, sull’uso di imbracature corde e moschettoni, piccoli gruppi (4/5) persone affronteranno un breve percorso su roccia, illuminato solo dalla luce frontale a led. Web Link

Per ulteriori informazioni contattare la guida :
Mirko Berardi
berardimirko@gmail.com
tel: + 39 340 82 36 742

N.B. Si ricorda a tutti i partecipanti che il canyoning e la frequentazione delle forre, e in genere tutte le attività che si svolgono in montagna, presentano dei rischi. La guida adotta tutte le misure precauzionali affinché nei vari ambiti si operi sempre con ragionevole sicurezza. La guida non risponde inoltre di eventuali danni a cose o persone non imputabili a una sua responsabilità diretta o causati dal comportamento dei partecipanti. Con l'adesione all'escursione i partecipanti si impegnano a seguire scrupolosamente le indicazioni della guida e devono essere consapevoli che nello svolgimento di tali attività un rischio residuo è sempre presente e mai azzerabile.

VIDEO